Germania: No al limite emissioni di CO2 delle nuove auto

auto30 sett – La Germania continua la sua battaglia contro la normativa che limita le emissioni di CO2 delle nuove auto. Dopo aver bloccato l’adozione dell’accordo raggiunto nel giugno scorso fra Europarlamento e Consiglio Ue, Berlino ha proposto agli altri Stati membri di rinviare l’attuazione del tetto di 95 grammi per km dal 2020 al 2024. La notizia arriva dagli ambientalisti di Transport&Environment, dopo la riunione dei ministri europei di venerdì scorso.

“Dopo il rapporto dell’Ippc (sui cambiamenti climatici, ndr), non è il momento di annacquare l’accordo sulla nuova legislazione per la CO2 delle auto. E’ tempo di approvarlo.” scrive il commissario europeo al clima, Connie Hedegaard, su twitter.

Sulla stessa linea il presidente della Commissione ambiente dell’Europarlamento, il socialdemocratico tedesco Matthias Groote, che rivendica il rispetto degli impegni presi dagli Stati membri: “Un accordo è un accordo”.

Secondo Transport&Environment, “quest’ultimo tentativo della Germania aumenterebbe in effetti il target del 2020 di quasi il 10%, a 104 grammi per km. Aumenterebbe anche la bolletta di carburante dei conducenti di 138 euro l’anno, perché i nuovi veicoli sarebbero meno efficienti”. Se il Consiglio Ue dovesse respingere l’accordo di giugno, sarà necessaria una seconda lettura da parte del Parlamento europeo e l’intero testo sarà sottoposto a nuovi negoziati.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -