Bologna: arrestato pusher che ha venduto dose letale, è un tunisino

spaccio22 sett – I carabinieri hanno fermato nel pomeriggio di ieri lo spacciatore ritenuto responsabile della cessione della dose letale di eroina che ha provocato la morte di un quarantaduenne di Pianoro, uno degli otto decessi per overdose di eroina bianca a Bologna e dintorni, l’ultimo oggi. E’ un tunisino di 33 anni, nato in Germania, accusato di morte in conseguenza di altro reato e di cessione di sostanza stupefacente. Dell’indagine, svolta in grande rapidità, é titolare il pm Augusto Borghini, con il coordinamento del procuratore aggiunto Valter Giovannini.

Al pusher, i carabinieri della compagnia Bologna Centro, comandati dal capitano Musto, sono arrivati grazie alla testimonianza di una persona che era in compagnia della vittima: ha spiegato agli investigatori che l’eroina bianca era stata acquistata da uno spacciatore conosciuto come ‘Omar’.

Il soprannome é stato quindi associato da un maresciallo dei militari ad un pusher già conosciuto per altri fatti simili. É stato quindi messo sotto controllo il telefono del tunisino, localizzato nel pomeriggio in un bar in via Andrea Costa. Lì, verso le 18, i militari sono intervenuti: l’uomo ha reagito ed é stato pure denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. Portato in caserma, nel suo telefono sono state trovate due telefonate ricevute dal 42enne deceduto. Una piú lunga, presumibilmente per accordarsi sulla cessione, la seconda brevissima, probabilmente appena precedente l’incontro. A quel punto la sua posizione si é aggravata e il pm ha emesso un decreto di fermo e verrà chiesta al Gip la convalida. Il fermato é stato anche riconosciuto dall’amico della vittima.

bolognatoday.it



   

 

 

1 Commento per “Bologna: arrestato pusher che ha venduto dose letale, è un tunisino”

  1. Che commento potrei dare? io farei commentare chi li va a prendere.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -