Quirico: Dio ha consegnato la Siria al demonio

quiri 9 set – ”Mi sono reso conto che e’ come se Dio avesse consegnato la Siria al demonio, dicendogli fanne cio’ che vuoi”. Lo ha detto Domenico Quirico, parlando ai colleghi de ‘La Stampa’, che gli hanno riservato una calorosa accoglienza con apllausi, abbracci e un brindisi.

Quirico ha anche riferito ai colleghi che durante la sua lunga prigionia, 152 giorni, non ha ricevuto alcun gesto di compassione, neppure da donne, vecchi e bambini.

“Ci hanno trattato come bestie, ho incontrato centinaia di persone che non conoscono il concetto semplice di pietà, della compassione nei confronti di un altro essere umano che soffre”.

Quirico poi rivela che la fede lo ha aiutato molto nei momenti più drammatici. E ha rivelato che con Piccinin si sono raccontati le favole per restare in vita.

Piccinin: “il gas usato è stato usato dai ribelli, ho ascoltato le loro conversazioni”
Piccinin: rapitori islamisti molto violenti, anti-occidentali e anti-cristiani

Rapimento Quirico: “subite violenze fisiche, false esecuzioni e torture”



   

 

 

2 Commenti per “Quirico: Dio ha consegnato la Siria al demonio”

  1. rapito da chi? Trattato male da chi? Chi intende per demonio?
    Visto che assistiamo alla demonizzazione di Assad e che solo perché l’altro suo compagno di prigionia è belga per cui desumo possa parlare liberamente senza temere ritorsioni si capisce che sono i ribelli questi mostri.
    E’ la terza dichiarazione di quirico che vedo riportata in giro E MAI VIENE SPECIFICATO CHIARAMENTE IL SOGGETTO che li ha rapiti, segregati, trattati male etc. Cosa devo pensare?

    • Deve solo prendere coscienza di non essere informata, visto che DA BEN 5 MESI SI SA che Quirico è stato rapito da ribelli estremisti e lo sanno TUTTI, MA PROPRIO TUTTI. Non è necessario ripeterlo ogni 5 minuti.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -