La lunga lista di chiese e istituzioni cristiane incendiate dai Fratelli musulmani in 3 giorni

Almeno 58 chiese, scuole, istituzioni, case e negozi di cristiani sono stati attaccati, saccheggiati e bruciati negli ultimi tre giorni dai Fratelli musulmani e dai sostenitori  di Mohamed Morsi, l’ex presidente egiziano deposto lo scorso 3 luglio. Il 14 agosto scorso l’esercito ha cercato di sgomberare i  sit-in degli islamisti a Nahda Square e Rabaa el-Adaweya. In un’ondata di devastante violenza, oltre 600 persone sono state uccise e migliaia ferite. Negli stessi giorni vi è stato il violento attacco a chiese cattoliche, ortodosse, evangeliche e a case e negozi di cristiani, che documentiamo.

I rappresentanti delle Chiese cristiane hanno stilato un lista che pubblichiamo di seguito. La lista è stata consegnata ad AsiaNews dall’Ufficio stampa della Chiesa cattolica in Egitto.

 

Egitto, Minia - incendiata la chiesa di St. Tadros

Egitto, Minia – incendiata la chiesa di St. Tadros

Chiese cattoliche e conventi

  • 1. Chiesa francescana e scuola (strada 23) – Bruciata (Suez)
  • 2. Monastero del Santo Pastore e ospedale – Bruciati (Suez)
  • 3. Chiesa del Buon pastore; monastero del Buon Pastore – Molotov e attacco (Asuit)
  • 4. Chiesa copta cattolica di san Giorgio – Bruciata (Minya, Alto Egitto)
  • 5. Chiesa dei gesuiti – Bruciata (Minya, Alto Egitto)
  • 6. Basilica di Fatima – Attacco – Heliopolis
  • 7. Chiesa copto-cattolica di san Marco – Bruciata (Minya – Alto Egitto)
  • 8. Convento francescano (suore del Cuore immacolato di Maria) – Bruciato (Beni Suef, Alto Egitto)
  • 9. Chiesa di santa Teresa – Bruciata (Asuit, Alto Egitto)
  • 10. Chiesa francescana e scuola – Bruciati (Asuit, Alto Egitto)
  • 11. Convento di san Giuseppe e scuola – Bruciati (Minya, Alto Egitto)
  • 12. Chiesa del Sacro Cuore dei copti cattolici – Bruciata (Minya, Alto Egitto)
  • 13. Convento delle suore di santa Maria – Attacco (Il Cairo)
  • 14. Scuola del Santo Pastore – Attacco (Minya, Alto Egitto)

 

Chiese ortodosse ed evangeliche

 

  • 1. Chiesa anglicana di san Salvatore – Bruciata (Suez)
  • 2. Chiesa evangelica di St Michael – Circondata e saccheggiata (Asuit, Alto Egitto)
  • 3. Chiesa copto-ortodossa di san Giorgio – Bruciata (Minya, Alto Egitto)
  • 4. Chiesa di Al-Esla – Bruciata (Asuit, Alto Egitto)
  • 5. Chiesa avventista – Bruciata; il pastore e sua moglie rapiti (Asuit, Alto Egitto)
  • 6. Chiesa degli Apostoli – Bruciata (Asuit, Alto Egitto)
  • 7. Chiesa del Santo rinnovamento – Bruciata (Asuit, Alto Egitto)
  • 8. Centro diocesano copto ortodosso di Qusiya – Bruciato (Asuit, Alto Egitto)
  • 9. Chiesa di san Giorgio – Bruciata (Arish, Nord Egitto)
  • 10. Chiesa di san Giorgio ad al-Wasta – Bruciata (Beni Suef, Alto Egitto)
  • 11. Chiesa della Vergine Maria – Attacco (Maadi, Il Cairo)
  • 12. Chiesa della Vergine Maria – Attacco (Mostorod, Il Cairo)
  • 13. Chiesa copto-ortodossa di san Giorgio – Attacco (Helwan, Il Cairo)
  • 14. Chiea di santa Maria di El Naziah – Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)
  • 15. Chiesa di santa Damiana – Saccheggiata e bruciata (Fayoum, Alto Egitto)
  • 16. Chiesa di san Teodoro – Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)
  • 17. Chiesa evangelica di al-Zorby – Saccheggiata e distrutta (Fayoum, Alto Egitto)
  • 18. Chiesa di san Giuseppe – Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)
  • 19. Scuola francescana – Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)
  • 20. Centro diocesano copto-ortodosso di san Paolo – Bruciato (Gharbiya, Delta)
  • 21. Chiesa copto-ortodossa di sant’Antonio – Bruciata (Giza)
  • 22. Chiesa copta di san Giorgio – Bruciata (Atfeeh, Giza)
  • 23. Chiesa della Vergine Maria e del padre Abramo – Bruciata (Delga, Deir Mawas, Minya, Alto Egitto)
  • 24. Chiesa di san Mina di Abu Hilal Kebly – Bruciata (Minya, Alto Egitto)
  • 25. Chiesa battista di Beni Mazar – Bruciata (Minya, Alto Egitto)
  • 26. Chiesa di Amir Tawadros – Bruciata (Minya, Alto Egitto)
  • 27. Chiesa evangelica – Bruciata (Minya, Alto Egitto)
  • 28. Chiesa di Anba Moussa al-Aswad- Bruciata (Minya, Alto Egitto)
  • 29. Chiesa degli Apostoli – Bruciata (Minya, Alto Egitto)
  • 30. Chiesa di santa Maria – Tentativo di incendio (Qena, Alto Egitto)
  • 31. Chiesa copta di san Giorgio – Bruciata (Sohag, Alto Egitto)
  • 32. Chiesa di santa Damiana – Attaccata e bruciata (Sohag, Alto Egitto)
  • 33. Chiesa della Vergine Maria – Bruciata (Sohag, Alto Egitto)
  • 34. Chiesa di san Marco e centro comunitario – Bruciati (Sohag, Alto Egitto)
  • 35. Chiesa di Anba Abram – Distrutta e bruciata (Sohag, Alto Egitto)

 

Istituzioni cristiane

  • 1. Casa del p. Angelos (pastore della chiesa della Vergine Maria e del padre Abramo) – Bruciata (Minya, Alto Egitto)
  • 2. Proprietà e negozi di cristiani – Bruciati (Arish, Nord Egitto)
  • 3. 17 case cristiane attaccate e saccheggiate (Minya, Alto Egitto)
  • 4. Case cristiane – Attaccate (Asuit, Alto Egitto)
  • 5. Uffici della Fondazione evangelica – Bruciati (Minya, Alto Egitto)
  • 6. Negozi, farmacie, hotel di proprietà di cristiani – Attaccati e saccheggiati (Luxor, Alto Egitto)
  • 7. Libreria della Bible Society – Bruciata (Il Cairo)
  • 8. Bible Society – Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)
  • 9. Bible Society -Bruciata (Asuit, Nord Egitto).

asianews



   

 

 

3 Commenti per “La lunga lista di chiese e istituzioni cristiane incendiate dai Fratelli musulmani in 3 giorni”

  1. Pader oghostenos

    Sono sacerdote Copto Cattolico la mia parrocchia in Zeituon. Prima di tutto vorrei ringraziare il Signore per la vostra presenza tra di noi in Egitto e speriamo che lei si trova bene nella Chiesa locale di Egitto.
    La seconda cosa e’ quello che successo in Egitto come Lei gia’ conosciuto che gli egiziani hanno rifiutato la dottoria dei fretelli musulumani, percio’ hoanno manifestato questo rifiuto mediante una rivoluzione popolare. Siamo usciti tutti per le vie e le strade ai plazzi in daperttutto per dire una parola sola non vogliamo questo regime, siamo tutti i cristiani ed i musulumani. Adesso santiamo che tutto il mondo contro di noi, non sappiamo perhe’? Abbiamo cercato della nostra liberta’ come un popolo che ha il dirritto di vivere la loro vita umanamente, una vita sana senza avere l’odio per nessuno. Adesso noi preghiamo e chidiamo Lei d’ essere la portavoce degli egiziani in tutto il mondo che ama la liberta’ vera, soprattutto dopo I fratelli musulumani hanno bruciato le chiese e le scuole siano delle Chiese ordoosse e sianno delle Chiese Cattoliche. Noi in attesa aspettiamo che la Chiesa Cattolica difende dei fedeli cristiani e il diretto uomano di avere la nostra vita nella sernita’ e tranquellita’ e nella pace. In Egitto il popolo chiede : quale e’ l’atteggiamento della Santa Sede, non abbiamo sentito nulla, noi aspettiamo che la Chiesa Cattolica dice qualcosa d’ importante per il bene del popolo egiziano e la chiesa Cattolica in Egitto

    Nt:
    Quello che sta accadendo in Egitto è ormai una questione interna e noi siamo il popolo d’Egitto Giudici commissionato Egitto esercito e la polizia l’eliminazione del gruppo terroristico non permetteranno uno Stato qualunque sia di intervenire in questa materia l’Egitto è il suo stato sovrano

  2. Pader oghostenos

    Quello che sta accadendo in Egitto è ormai una questione interna e noi siamo il popolo d’Egitto Giudici commissionato Egitto esercito e la polizia l’eliminazione del gruppo terroristico non permetteranno uno Stato qualunque sia di intervenire in questa materia l’Egitto è il suo stato sovrano

  3. Pader oghostenos

    Muslim Brotherhood is like cancer in the body of the nation!

    Our Generation is seeking for Peace, Happiness and Future, and MB is seeking for Darkness, hate and Black Power. So, we need to clean the body from cancer, then, feel the Peace, Happiness and Future, Bright Future! As, Simply Happiness, Peace,love and Terrorism Never Mix!
    90% of the egyptians consider MB as a terrorist group; they are a group against human rights, freedom of religion and peace. We ask the entire world by its governments, NGOs, Media and people to know well that MB are not peaceful protesters; they just fight by an armed sit-in to get the power for spreading their hate, violence and exclusion. Democratic Countries, Countries call for Peace and Protect human rights have not protect terrorism, have to consider MB group as a terrorist group officially.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -