L’ONU condanna la presenza di mercenari stranieri nell’esercito di Assad

onu30 magg – Il consiglio dell’ONU sui diritti umani, dopo un dibattito d’urgenza, ha approvato una risoluzione che condanna “la partecipazione di mercenari stranieri” nei combattimenti in Siria dalla parte delle autorità siriane.

La risoluzione è stata votata da trentasei delegazioni, contro solo il Venezuela e otto astenuti. La Russia da quest’anno non è un membro del consiglio, quindi non ha partecipato al voto.

Secondo i media, i mercenari stranieri che combattono dalla parte del regime siriano a cui si fa allusione nel testo della risoluzione sono i militanti del movimento sciita Hezbollah, sebbene nel documento l’organizzazione radicale libanese non venga mai menzionata.

L’Onu evidentemente ha voglia di farci ridere: se nell’esercito di Assad c’è una presenza di mercenari stranieri, nell’esercito dei ribelli NON CI SONO CHE MERCENARI STRANIERI.

Ad Aleppo massacri compiuti da mercenari, assoldati da terroristi islamici radicali

Russia: l’opposizione siriana è forza paramilitare composta da 65mila mercenari arabi

Ue: 800 cittadini europei combattono a fianco dei ribelli siriani

Siria: Nelle milizie islamiche ci sono oltre 100 europei che hanno risposto a chiamata al jihad

Ankara: popolo turco in piazza pro Assad contro i terroristi mercenari

Siria, appello dalla diocesi di Homs: non date piu’ armi a ribelli

Appello del Governo siriano: qui Al Qaida e salafiti in azione, l’Italia ci aiuti

 



   

 

 

1 Commento per “L’ONU condanna la presenza di mercenari stranieri nell’esercito di Assad”

  1. onu e un’organisazione perfettamente futile

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -