Sicilia, Vittorio Belcastro: un voto è stato pagato anche 300 euro

31 ott – Compravendita di voti nelle ultime elezioni regionali in Sicilia, dove un voto è stato pagato addirittura 300 euro. A rivelarlo in Aula alla Camera durante l’approvazione proprio del Ddl anticorruzione è il deputato di Noi Sud Vittorio Belcastro. “Mi si dice che c’è stato un aumento dei prezzi – dice -, alle ultime elezioni in Calabria si arrivata massimo a 70 euro per un voto“.

Il suo intervento, però non è piaciuto al deputato dell’Udc Roberto Rao, che lo ha invitato a denunciare il fatto all’autorità giudiziaria: “se il mio collega o altri fossero davvero a conoscenza di fatti gravissimi come questi – ha detto Rao – dovrebbero recarsi alla Procura della Repubblica e raccontare tutto quello che sanno. Altrimenti il loro comportamento omissivo e omertoso e le lore insinuazioni striscianti rischiano di generare una sensazione di complicità di questo Parlamento con fatti gravissimi come questi”.  agenparl



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -