L’Italia in crisi regala all’Egitto 2 milioni di euro per i poveri

Anziana italiana rovista nella spazzatura in cerca di cibo

16 mag. – Olio e zucchero per salvare dalla fame le fasce vulnerabili della popolazione egiziana. E’ l’iniziativa lanciata dalla Cooperazione italiana, che ha messo a disposizione del Programma alimentare mondiale (Pam) 2 milioni di euro per l’acquisto di beni di prima necessita’ destinati alle fasce piu’ deboli del governatorato di Beni Suef, tra i piu’ poveri dell’Egitto.

L’intesa e’ stata firmata al Cairo dall’ambasciatore italiano, Claudio Pacifico, e dal rappresentante del Pam, Gianpietro Bordignon, alla presenza del ministro egiziano del Supply e del Commercio interno, Gouda-Abdel Khalek. In base all’accordo, il Pam acquistera’ sul mercato internazionale circa 1.100 tonnellate di zucchero raffinato bianco e sul mercato locale circa 1.000 tonnellate di olio vegetale fortificato, che verranno distribuiti a circa 600.000 beneficiari.

“Questo programma contribuira’ concretamente a migliorare le condizioni di vita dei segmenti piu’ vulnerabili della popolazione egiziana nel governatorato di Beni Suef”, ha affermato l’ambasciatore Pacifico, sottolineando che l’iniziativa “rappresenta una eloquente espressione dello speciale legame che unisce Italia ed Egitto”. agi



   

 

 

7 Commenti per “L’Italia in crisi regala all’Egitto 2 milioni di euro per i poveri”

  1. patrizia matera

    Si come no beneficienza!! Ma dove ?? Questo e’ il piano di rientro del debito che l’Italia ha nei confronti dell’Egitto 100milioni di dollari e non avendo disponibilita’ fornisce beni e servizi!! Ditele bene le cose!!!!!! E pubblicate l’accordo che e’ stato fatto per il rientro!!

  2. armando manocchia

    Patrizia@ Mi, scusi ma non è che Lei scambia questo con il vergognoso accordo con la Libia?

  3. Scusa Patrizia.. la notizia è stata data in italiano su tutti giornali, ma perchè vai a leggerla in inglese se non sai fare la traduzione? mah

  4. Purtroppo la condizione egiziana sembra essere grave. Il debito con l’Italia è niente. Io mi chiedo invece come farà l’Egitto a restiture 3 miliardi e mezzo di dollari agli USA e i 9 miliardi di dollari che deve alla UE.

    DEBITO EGIZIANO

    La riduzione del debito è stata una priorità assoluta del governo egiziano, da quando l’ex presidente Hosni Mubarak si è dimesso. Il ministro delle finanze del paese, Samir Radwan, si è recato a Washington il mese scorso e ha chiesto al governo USA una cancellazione del debito.

    L’Egitto deve agli Stati Uniti circa 3,5 miliardi di dollari. Attualmente il Paese nord-africano ha circa 35 miliardi di dollari di debiti esteri, secondo qanto diffuso dallla banca centrale del paese. Mentre l’Unione europea ha prestato circa 9 miliardi all’Egitto.
    http://www.ilmediterraneo.it/it/politica/obama-aiuti-economici-e-sostegno-a-egitto-e-tunisia-sanzioni-economiche-per-assad-e-6-funzionari

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -