Ragazza marocchina disabile segregata in casa

BRESCIA, 30 MAR – Tenevano la figlia disabile segregata in una stanza, la porta chiusa con un lucchetto. La storia arriva da Montichiari, citta’ della Bassa bresciana. La vittima, una 24enne marocchina, viveva con i genitori e il fratello in un appartamento in vicolo Malvezzi.

A trovarla in mattinata gli agenti di polizia locale e i carabinieri che sono arrivati all’appartamento in cerca di sostanze stupefacenti. Gli agenti e i militari vi hanno pero’ rivenuto biciclette e uno scooter rubato e hanno trovato la 24enne rinchiusa in una stanza. I genitori della ragazza sono stati arrestati. Sul corpo della giovane ci sono segni di percosse e maltrattamenti. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -