Marocchino fracassa la testa alla moglie e si costituisce

Imolaoggi – Ha ucciso la moglie fracassandole il cranio e poi si e’ costituito in caserma dai carabinieri. Il grave fatto di sangue e’ avvenuto nell’abitazione dove la coppia (entrambi sono marocchini) viveva a Sorbolo, frazione di Brescello, in provincia di Reggio Emilia.

L’omicida, un marocchino di 38 anni si e’ costituito poco dopo le 13 ai carabinieri di Poviglio confessando di aver ammazzato la moglie. I militari giunti nell’appartamento hanno trovato la vittima, una 35enne marocchina, gia’ deceduta. La straniera aveva la testa fracassata. I due erano in procinto di separarsi. Una circostanza che, secondo una prima ricostruzione degli investigatori, potrebbe essere stata la causa del folle gesto.

La coppia ha due figli: uno di 12 anni (che era a scuola quando sono arrivati i militari nell’abitazione) ed uno di 4 anni che, invece, si trovava in casa. L’omicida, dopo la confessione, e’ stato arrestato e portato in carcere.

 



   

 

 

1 Commento per “Marocchino fracassa la testa alla moglie e si costituisce”

  1. dopo “Divorzio all’italiana” … “Divorzio alla marocchina” … 50 anni dopo …

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -