Slovacchia, ferito il premier Fico: gli hanno sparato

Robert Fico

Il premier della Slovacchia Robert Fico è stato ferito in un attentato ad Handlova, a 150 chilometri dalla capitale Bratislava, al termine di una riunione di governo

Contro il premier sono stati sparati quattro colpi di arma da fuoco. Tre sarebbero andati a segno: due al braccio e uno all’addome. Fico è stato immediatamente soccorso e trasportato in elicottero nell’ospedale Roosvelt a Banska Bystrica “tra la vita e la morte”, ha riferito il governo slovacco in una nota, definendo l’attacco “un tentato omicidio”. Intanto la polizia ha fatto sapere di aver già arrestato il sospetto attentatore, che si nascondeva tra la folla. Secondo i media locali sarebbe un uomo di 71 anni, Juraj Cintula, originario della cittadina di Levice nel sud del Paese: contro di lui è già stato avviato un procedimento penale per tentato omicidio con l’aggravante della premeditazione.

“Robo, vieni qui!”, le parole dell’aggressore prima di sparare

“Robo, vieni qui!”. E’ quanto avrebbe gridato l’aggressore a Robert Fico (chi è il premier slovacco) prima di aprire il fuoco. Lo riferisce il sito del quotidiano slovacco Pravda. Nato nel 1953, il presunto aggressore ha fondato assieme ad altri un club letterario nel 2005, di cui è poi rimasto alla guida fino al 2016. L’uomo è anche autore di tre raccolte di poesie. Dal 2015 Cintula è membro dell’Associazione degli scrittori slovacchi, sempre secondo le informazioni raccolte da “Tv Joj”.

Figlio presunto attentatore: “Mio padre non palesò mai l’intento di uccidere”

Il media slovacco Aktuality.sk ha contattato il figlio del sospetto aggressore del premier slovacco. L’uomo si dice scioccato dalla situazione e ha confermato che il padre aveva una pistola in suo possesso legalmente. “Non ho assolutamente idea di cosa intendesse mio padre, cosa avesse pianificato, perché sia successo”, ha detto. Alla domanda se avesse un rapporto di odio con il presidente del partito, ha risposto: “Non ha votato per lui. Questo è tutto quello che posso dire al riguardo”. L’uomo ha negato che suo padre avesse mai apertamente menzionato l’aggressione o l’uccisione del politico. Ha anche negato che l’uomo di 71 anni fosse un paziente psichiatrico. “Forse c’è stato qualche cortocircuito, non lo so”.

La nota su Facebook

In un aggiornamento postato sulla pagina Facebook del premier slovacco si legge che “Fico è stato vittima di un attentato. Gli hanno sparato più volte ed è attualmente in pericolo di vita. È stato trasportato in elicottero a Banska Bystrica, perché il trasporto a Bratislava richiederebb  e troppo tempo a causa della necessità di un intervento urgente. A decidere saranno le prossime ore”.  tgcom24.mediaset.it

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *