Danni da vaccino anti Covid, Pd contro proiezione del documentario ‘Invisibili’

invisibili danni vaccino

Genova – Sabato 26 novembre alle ore 15 presso l’auditorium di Villa Sottanis a Casarza Ligure verrà proiettato il documentario ‘Invisibili’ sulle reazioni avverse da vaccinazione contro covid-19 a cui seguirà un dibattito per parlare degli aspetti epidemiologici con lettura dei dati ufficiali e degli aspetti tecnico-giuridici sulle segnalazioni di sospetta reazione avversa e sulla responsabilità medica.
Oltre alla presenza del sindaco di Casarza Ligure, che patrocina l’evento, a suscitare le proteste del Partito Democratico è la probabile partecipazione del consigliere regionale di maggioranza Claudio Muzio.

“Trovo pericoloso – dichiara il capogruppo del Pd Luca Garibaldi – che un Comune e la sua amministrazione pubblica, in questo caso quella di Casarza ligure, patrocinino un evento di associazioni novax per parlare delle reazioni avverse dei vaccini. È infatti assurdo che, ancora oggi, di fronte a chiare evidenze scientifiche, si possa continuare a mettere in dubbio la campagna di vaccinazione e la loro efficacia”.

“L’aspetto ancora più preoccupante – prosegue Garibaldi -, però, è che all’evento è annunciata ,secondo quanto dichiarato dagli organizzatori, la possibile presenza del consigliere regionale Claudio Muzio, che mi auguro smentisca la sua adesione all’iniziativa. Forse il consigliere ha dimenticato tutte le battaglie che le istituzioni pubbliche, tra cui la Regione, hanno messo in campo per la diffusione del vaccino anti covid, per mettere in sicurezza la popolazione più fragile e per contrastare il diffondersi della pandemia”.

“Mi pare che la destra voglia accarezzare il pelo ai no vax, come abbiamo visto con la misura del governo sul rientro dei medici che hanno rifiutato le vaccinazioni. Legittimare chi continua a instillare dubbi e perplessità, alimentare paure e fake news, significa minare il rapporto di fiducia nella scienza e verso chi ha contrastato la pandemia – conclude Garibaldi -. Non si può stare da tutte le parti e dare ragione a tutti, per qualche voto in più: scienza e ciarlatani non possono stare sullo stesso piano”.

La replica di Muzio

“Al capogruppo del Pd in Regione Luca Garibaldi, che mi attacca per la mia partecipazione sabato prossimo a Casarza Ligure alla proiezione di un documentario sugli effetti avversi dei vaccini, dico che la libertà di pensiero va sempre difesa – replica il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia -. Garibaldi ha davvero una strana idea di democrazia: grida allo scandalo contro di me per il solo fatto di aver liberamente espresso la volontà di assistere all’evento ed ascoltare il punto di vista altrui. Sono stato invitato e parteciperò perché sono un uomo libero e tale voglio rimanere. Sono vaccinato e non sono no vax, però sono curioso di conoscere, ascoltare e approfondire anche idee diverse dalle mie”.

“La libertà – prosegue Muzio – è il bene più prezioso. Per questo difendo e difenderò sempre la possibilità di ciascuno di esprimere le proprie opinioni. E questa è una buona occasione per farlo”.

“Il Pd sta montando una polemica assolutamente sterile e ingiustificata contro un’iniziativa del tutto lecita. Che un partito che si fregia del titolo di democratico si scagli contro la libera manifestazione del pensiero e contro chi ha idee diverse la dice lunga sulla vera essenza di questo stesso partito”, sottolinea ancora il capogruppo di Forza Italia. E conclude: “il pensiero unico non mi appartiene”.
www.genovatoday.it

 

Articoli recenti