Parioli, badante filippino nasconde pistole nella casa dove lavora

armi badante

Roma – Un insospettabile badante nascondeva pistole e munizioni in casa di una famiglia della Roma bene. Incensurato, al servizio di un anziano che accudisce da anni, l’uomo è stato scoperto dai carabinieri, a cui non ha saputo e voluto dare spiegazioni sulla provenienza delle armi.

Sono stati i carabinieri della compagnia di Tivoli, nell’ambito di una più ampia indagine, a bussare alla porta di casa di un appartamento ai Parioli. Ad aprirgli un 56enne delle Filippine, domestico e badante nell’abitazione dove lui stesso è residente. In Italia da molti anni, alla vista dei militari il collaboratore domestico ha da subito manifestato nervosismo una volta compresa la ragione della “visita” degli uomini dell’Arma.

Perquisite le stanza in uso al 56enne i carabinieri hanno trovato e sequestrato 4 pistole e il relativo munizionamento, illegalmente detenute, sulle quali l’uomo non ha fornito alcuna giustificazione e nessuna indicazione sull’esatta provenienza.

Su disposizione dell’autorità giudiziaria di Roma, l’arrestato è stato tradotto presso il carcere di Rebibbia, in attesa della celebrazione del processo a suo carico. Le attività investigative sulle armi, invece, proseguiranno a cura del Ris dei carabinieri per accertare se siano state utilizzate in eventi delittuosi.  https://www.romatoday.it

 

Articoli recenti