Imprenditore narcotizzato e ucciso per rapina, 4 arresti

carabinieri

BERGAMO, 10 NOV – Due giorni fa era stato trovato morto, riverso nella sua auto, un suv posteggiato in un parcheggio di Entratico (Bergamo), e inizialmente si era pensato a un malore. Invece per la morte di Angelo Bonomelli, 80 anni, imprenditore bergamasco di Trescore Balneario, oggi i carabinieri di Bergamo hanno arrestato quattro persone: sono accusate di omicidio volontario e rapina in concorso.

Dalle indagini è infatti emerso che Bonomelli nella giornata di lunedì pomeriggio aveva incontrato delle persone in un bar di Entratico per discutere del rilancio sui social delle terme di sua proprietà a Sant’Omobono Terme. I quattro lo avevano poi narcotizzato sciogliendogli una sostanza in una bevanda e lo avevano portato, con il suo suv, nel parcheggio di Entratico: il narcotizzante ha avuto un effetto mortale per Bonomelli, che non si è più risvegliato.

La notte tra lunedì e martedì il figlio aveva avvertito i carabinieri, che martedì mattina avevano trovato l’imprenditore senza vita in auto. L’assenza di denaro nel portafogli e soprattutto del suo inseparabile orologio avevano fatto scattare le indagini, culminate oggi con i quattro arresti. (ANSA).

 

Articoli recenti