Speranza: spingere sulla campagna di vaccinazione

speranza i vaccini sono efficaci e sicuri

“Noi dobbiamo spingere su questa campagna di vaccinazione perché il Covid non è magicamente scomparso, non ha preso un astronave ed è finito su Marte, non è evaporato. Per questo io chiedo a tutte le forze politiche di assumere un impegno a continuare con forza e determinazione la campagna di vaccinazione dopo il 25 settembre”, dopo le elezioni. Lo ha spiegato il ministro della Salute Roberto Speranza, ospite di ‘Metropolis’, online sul sito web de ‘La Repubblica’.

Se molliamo sulla campagna di vaccinazione facciamo un clamoroso passo indietro e rischiamo di disperdere quel lavoro straordinario che abbiamo fatto. E questo ci può esporre a maggiori rischi”, in autunno-inverno. “Credo che gli italiani abbiano diritto di sapere come la pensa ciascuno” dei partiti in corsa alle politiche. “Questa cosa la sto chiedendo da tempo con molta forza e veemenza e ancora non arriva una risposta chiara. Sto dicendo a Giorgia Meloni e Matteo Salvini: perché non dite con chiarezza che dopo il 25 settembre la campagna continua con determinazione come fatto finora. Temo che Salvini e Meloni in particolare non dicono una parola chiara perché fanno l’occhiolino ai no-vax pensando di poter prendere qualche voto in più, ma questo tema è troppo serio. Allora io dico a tutti: diciamo con chiarezza che chiunque vince la campagna vaccinale va avanti perché è patrimonio del Paese, e di tutti”.

“Credo che ora arrivi la fase decisiva in cui bisogna lanciare con forza questa ulteriore campagna di vaccinazione” per la quarta dose, “che in questo momento è rivolta a una fascia che è quella dei più fragili e delle persone sopra i 60 anni, oltre alle persone che vivono nelle Rsa e agli operatori sanitari. C’è una raccomandazione che, dunque, non riguarda tutti i cittadini nel complesso. Ed è chiaro che ora parte la fase espansiva. Questa notizia dell’arrivo dei vaccini aggiornati ha portato probabilmente anche una parte di queste persone” che dovevano fare il richiamo “ad aspettare”.

“Ora i vaccini stanno arrivando. Sono già arrivati nella larghissima parte delle regioni e qualcuno sta iniziando addirittura a vaccinare” con questi nuovi booster. “I vaccini aggiornati sono già distribuiti dalle Regioni. Quindi, se una persona si prenota oggi avrà sicuramente il vaccino aggiornato ad Omicron e questo è un fatto molto importante”. ADNKRONOS

Condividi

 

Articoli recenti