Armi letali a Kiev, Russia: la Germania ha superato la linea rossa

Scholz su panzer Gepard

Russia: fornendo armi all’Ucraina, la Germania ha superato la linea rossa. La fornitura di armi letali della Germania all’Ucraina rappresenta una “linea rossa” per Mosca, che Berlino non avrebbe dovuto oltrepassare. Lo ha sottolineato l’ambasciatore russo in Germania, Sergey Nechaev. “Il fatto di fornire al regime ucraino armi letali di fabbricazione tedesca, usate non solo contro i soldati russi, ma anche contro la popolazione civile del Donbass, rappresenta una linea rossa che Berlino non avrebbe dovuto oltrepassare, tenendo conto della responsabilità morale e storica della Germania al nostro popolo per i crimini del nazismo durante la Grande Guerra Patriottica”, ha detto Nechaev al quotidiano Izvestiya.

Intanto la seconda più grande città dell’Ucraina, Kharkiv, e vaste aree degli oblast di Zaporizhzhia, Dnipropetrovsk e Sumy soffrono di interruzioni dell’energia elettrica dalla serata di domenica, dopo una serie di attacchi missilistici russi contro le infrastrutture energetiche del Paese. Tra le infrastrutture colpite figura la centrale termoelettrica CHPP-5 di Kharkiv, una tra le più grandi dell’Ucraina.  tgcom24.mediaset.it

Condividi

 

Articoli recenti