Continuano le provocazioni alla Cina, terza delegazione Usa a Taiwan

Taiwan: presidente Tsai riceve il governatore dell'Indiana Eric Holcomb
foto AP

Continua lo stato di tensione diplomatica tra Stati Uniti e Cina: la presidente del Taiwan, Tsai Ing-wen, ha ricevuto il governatore dello stato dell’Indiana, Eric Holcomb, che ha guidato a Taipei la terza delegazione Usa in un mese. Un gesto che non passerà inosservato per Pechino, a tre settimane dal viaggio di Nancy Pelosi che ha dato il via al braccio di ferro Cina-Usa, con le imponenti esercitazioni militari del dragone.

Si tratta della terza visita di una delegazione Usa nell’isola in un solo mese (dopo Pelosi, la visita recente del senatore Ed Markey): un’azione che rischia di irritare di nuovo la Cina in un momento di forte tensione tra i due paesi sullo scacchiere geopolitico mondiale.

Delegazione Usa, le motivazioni ufficiali del viaggio

Questa mattina, Holcomb è stato ricevuto dalla presidente twaiwanese. L’Indiana – ha osservato il governatore – “è stato il primo stato Usa a gemellarsi con Taiwan, che la Cina considera parte integrante del suo territorio da riunificare anche – se necessario – con l’uso della forza”. Secondo il governatore repubblicano, il suo stato è il “primo per investimenti diretti stranieri negli Usa, incluse le prime dieci società di Taipei”.
In agenda c’è la firma di vari accordi, tra cui quella di un memorandum che servirà come base per una partnership economica, “consentendo a vicenda di cooperare ulteriormente in settori chiave, tra cui semi conduttori, biochimica, tecnologia, produzione all’avanguardia: protagoniste, in particolare,saranno la Purdue University e due università di Taiwan”.

La presidente Tsai, aprendo l’incontro davanti ai media, ha fatto un diretto riferimento alle esercitazioni militari svolte da Pechino ed ha invitato “gli alleati” a “unire e rafforzare la loro cooperazione in tutti i campi”, di fronte “all’espansione dell’autoritarismo” nel mondo.
Gli Stati Uniti e Taiwan – così il governatore dell’Indiana rivolto a Tsai – “condividono molti interessi, valori e obiettivi comuni: continueremo a cercare di costruire con voi un partenariato strategico”.

L’agenda di Holcomb prevede inoltre incontri con rappresentanti dell’industria dei semiconduttori di Taiwan, leader mondiale nel settore. Prima di dirigersi verso la Corea del Sud mercoledì.  https://www.rainews.it

Condividi

 

Articoli recenti