UE, Kiev: “ora lontani dalla terra degli zombie russa”

Zelensky e von der Leyen

“La recente visita a Kiev di Macron, Draghi e Scholz, insieme con il premier romeno, è stata il punto di svolta per la candidatura dell’Ucraina nell’Unione europea. Prima di allora la situazione era molto fragile”. Lo ha affermato il ministro degli Esteri ucraino, Dmitry Kuleba. “Il presidente francese Emmanuel Macron – ha aggiunto – ha svolto un ruolo molto importante – ha aggiunto -. L’elenco degli scettici era noto da molto tempo: i Paesi Bassi, la Danimarca, la Svezia, il Portogallo. La Germania era in questo gruppo”.

L’Ucraina è candidata all’Ue e “l’Europa è unita come mai prima d’ora”. E’ quanto afferma Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, aggiungendo: “Un cammino difficile è davanti a noi, ma la cosa principale è dimostrata. Noi facciamo parte del mondo civilizzato e abbiamo strade separate dalla terra degli zombie russa. Questo segna la fine del mondo russo in Ucraina e dell’era della lobby russa in Europa“.  tgcom24.mediaset.it

Mondo civilizzatoFulco Pratesi (Wwf): ‘l’ultima doccia l’ho fatta quando ero giovane’

Il mondo civilizzato: Parigi

Condividi

 

bresup

Articoli recenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.