Sentenza aborto Usa, ira di Barack Obama

Barack Obama

Un attacco alla libertà. Così in un tweet l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama definisce la  sentenza che conferisce ora ai singoli stati il potere di stabilire le proprie leggi sull’aborto.

“Oggi la Corte suprema non solo ha annullato quasi 50 anni di precedenti, ha relegato la decisione più intensamente personale che qualcuno possa prendere ai capricci di politici e ideologi, attaccando le libertà essenziali di milioni di persone”, ha scritto.

La Costituzione non conferisce il diritto all’aborto; Roe e Casey vengono annullati; e l’autorità di regolamentare l’aborto viene restituita al popolo e ai suoi rappresentanti eletti“, si legge nel parere reso pubblico e scritto dal giudice Samuel Alito.

Condividi

 

bresup

Articoli recenti