Arresto cardiaco, 18enne in prognosi riservata

ricovero grave

Rimangono stabili le condizioni della ragazza di 18 anni che mercoledì pomeriggio è stata salvata in extremis da un arresto cardiaco in corso, mentre con la sorella stava lavorando nelle campagne di Montale Rangone. La giovane rimane ancora ricoverata all’ospedale di Baggiovara e la prognosi è riservata.

Decisivo, per salvarle la vita, è stato appunto l’intervento della sorella, che nonostante davanti ai suoi occhi si sia presentata all’improvviso una situazione estremamente critica, non si è persa d’animo e ha allertato il 118. Contestualmente, la stessa è rimasta al telefono con un operatore, mentre effettuava il massaggio cardiaco, appena imparato a un corso di primo soccorso. Decisivo è stato anche il pronto intervento dei soccorritori del 118 che hanno utilizzato il defibrillatore per rianimarla. www.ilrestodelcarlino.it

Condividi