Milano: consigliere Pd Daniele Nahum fuma spinello davanti al Comune

Daniele Nahum fuma spinello

Uno spinello davanti a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano, per “sostenere la legge in discussione in Commissione Giustizia alla Camera e per dire che il proibizionismo è un crimine”. Una canna accesa davanti alle telecamere dal consigliere comunale del Pd Daniele Nahum, come atto simbolico di un’iniziativa organizzata dal partito radicale e a cui hanno partecipato tra gli altri anche il capogruppo del Pd Filippo Barberis e Carlo Monguzzi.

“Abbiamo 16mila persone incarcerate per reati legati alla cannabis: le carceri esplodono; la mafia guadagna 7 miliardi all anno per i proventi derivanti dalla cannabis; ci sono stati 173mila indagini per quel che riguarda la cannabis, 850 tonnellate dal 2004 al 2018 sequestrate – ha affermato Nahum – In sostanza chiediamo che uno non vada a prendersela dallo spacciatore ma possa autocoltivarsela”.Il consigliere lancia una frecciata al leader della Lega, che ha dedicato un post critico sull’iniziativa:

“A me fa riflettere quello che ha detto Salvini su questa iniziativa, perché anziché condannare i massacri di Bucha e quello che ha detto Putin – ha osservato Nahum – si è interessato di questo atto politico perché noi al suo contrario vogliamo svuotare gli istituti penitenziari e vogliamo anche togliere proventi alla mafia e anche permettere a chi vuole fare un business sulla cannabis di farlo”. E ha aggiunto: “Nei vari post di Salvini su questa iniziativa la cosa che mi ha fatto ridere è che tantissimi elettori di centrodestra erano favorevoli a questa iniziativa”. Ecco perché, secondo Nahum, si tratta di “una battaglia di tutti quanti.”  (askanews)

Condividi