Covid, l’Austria sospende la vaccinazione obbligatoria

dosi di vaccino

VIENNA – L’Austria ha sospeso la vaccinazione obbligatoria contro il coronavirus. Lo ha deciso il governo austriaco, come annunciato dal Ministro della salute Johannes Rauch e dalla Ministra per gli affari europei e costituzionali Karoline Edtstadler. I due politici hanno spiegato che con Omicron come variante «predominante», la vaccinazione obbligatoria «non è più proporzionata», riportano i media austriaci.

La base della decisione è il rapporto di una commissione di esperti, che si riunirà di nuovo tra tre mesi, quando la situazione verrà nuovamente valutata e verrà presa una nuova decisione.

La vaccinazione obbligatoria, lo ricordiamo, era entrata in vigore all’inizio di febbraio. Tuttavia, non è mai stata emessa alcuna multa, poiché le violazioni dell’obbligo avrebbero dovuto essere punite a partire da metà marzo.  https://www.tio.ch

Condividi