Roma: chiedono “pizzo” a pittore di strada, tre albanesi arrestati

polizia

ROMA, 16 FEB – Per mesi hanno preso di mira un pittore di strada del rione Monti, a Roma, minacciando di morte e aggredendolo per ottenere un “pizzo” di 10 euro al giorni per potere proseguire nella sua attività. Per questo tre cittadini di origine albanese sono stati arrestati l’11 febbraio scorso dagli agenti del commissariato Trevi per tentata estorsione aggravata, lesioni personali, tentativi di violenza privata, porto abusivo di arma bianca. ù

L’indagine è stata coordinata dal procuratore aggiunto Giovanni Conzo. La misura cautelare alla luce delle denuncia presentata il 28 dicembre scorso dall’artista di strada, un cittadino di origini georgiane, che ha raccontato delle vessazioni subite.

I tre arrestati, anche loro pittori di strada nel centro storico della Capitale, pretendevano denaro “per la prosecuzione della sua attività, essendosi attribuiti, in maniera arbitraria, il controllo della zona“, afferma in una nota la Questura. Il 10 febbraio un nuovo episodio: la vittima è stata avvicinata da uno dei tre fratelli che lo ha strattonato mimando il gesto di tagliargli la gola qualora non avesse ritirato la denuncia contro di loro. (ANSA).

Condividi

 

bresup

Articoli recenti