Meluzzi: la dimensione psicospirituale non permette che l’uomo si riduca a macchina

Convegno “PANDEMIA: invito al confronto”
Il prof. Alessandro Meluzzi: “Il salto di coscienza ha aperto una porta che non potrà più essere chiusa. La coscienza, la consapevolezza, l’autogoverno, la libertà, l’etica e la dimensione psicospirituale dell’uomo non potranno permettere che l’uomo riduca esso stesso alla macchina cui avrebbero voluto ridurlo!”

Condividi