Roma, donna bastonata e sfregiata con l’acido: è gravissima

ambulanza pestato

Quando l’ambulanza è intervenuta a San Basilio l’ha trovata in condizioni critiche, in lacrime, con i segni di una violenta aggressione sul corpo e soprattutto il volto sfigurato dall’acido. Poi il trasporto d’urgenza in ospedale dove si trova ancora in condizioni gravi. Vittima della brutalità una donna romena, picchiata forse da un ex fidanzato, anche se le indagini non hanno ancora dato una spiegazione all’accaduto. Dunque un giallo, sul quale sta cercando di fare luce la polizia.

Sfregiata con l’acido

I fatti, resi noti dal Messaggero e confermati a RomaToday da fonti confidenziali, risalgono allo scorso 2 dicembre quando la donna, residente nel popoloso e popolare quartiere della periferia nord est della Capitale, è stata aggredita alle prime ore del mattino. Sorpresa in strada da una persona al momento ancora ignota, la cittadina romena è stata picchiata e poi presa a bastonate. Una volta caduta in terra gli è stato tirato sul volto dell’acido, che l’ha sfregiata irrimediabilmente.

Lasciata in terra in condizioni gravi sono stati poi alcuni passanti a richiedere l’intervento dei soccorritori con l’ambulanza che l’ha trasportata d’urgenza al Policlinico Umberto I dove è stata sottoposta ad alcuni delicati interventi chirurgici e dove a distanza di due settimane si trova ancora ricoverata in gravi condizioni.

Intervenuti sul posto gli agenti del commissariato di polizia di San Basilio, sul giallo stanno svolgendo le indagini gli agenti della squadra mobile della questura di Roma con la donna che al momento non ha saputo fornire indicazioni utili alle investigazioni. Fra le ipotesi non si esclude la violenza magari di qualche ex fidanzato, ma al momento non viene esclusa nessuna pista investigativa. A rendere complicate le indagini l’assenza di videocamere di sicurezza nella strada dove è avvenuta l’aggressione. Resta una brutale aggressione, con una donna sfregiata nell’aspetto per sempre.

Condividi