Variante sudafricana, anche Moderna svilupperà booster specifico

dosi di moderna

Moderna punta a sviluppare “rapidamente” un booster specifico efficace per far fronte alla nuova variante del Covid sudafricana Omicron. Lo ha annunciato in una nota il laboratorio statunitense. “Fin dall’inizio, abbiamo detto che mentre cerchiamo di sconfiggere la pandemia, è imperativo essere proattivi mentre il virus si evolve.

Le mutazioni nella variante Omicron sono preoccupanti e da diversi giorni ci stiamo muovendo il più velocemente possibile per attuare la nostra strategia per affrontare questa variante”, afferma in una nota è il Ceo di Moderna, Stéphane Bancel.

Covid, variante sudafricana già in Belgio. Pfizer: pronti a nuovo vaccino

Booster specifico e booster multivalenti

“Abbiamo tre linee di difesa che stiamo portando avanti in parallelo: abbiamo già valutato un booster a dose più alta di mRNA-1273 (100 µg), in secondo luogo, stiamo già studiando due candidati booster multivalenti nella clinica che sono stati progettati per anticipare mutazioni come quelle che sono emerse nella variante Omicron e i dati sono attesi nelle prossime settimane e, terzo, stiamo rapidamente avanzando un candidato booster specifico per Omicron (mRNA-1273.529)”.  adnkronos

Condividi