Rom, “Rubo quello che capita, grazie alla Raggi per la casa popolare”

Una bombetta prima del voto a Roma. Una bombetta sganciata da Paolo Del Debbio a Dritto e Rovescio, nella puntata del programma in onda su Rete 4 nella serata di giovedì 30 settembre. Un servizio girato nelle periferie della capitale che per certo imbarazzerà il sindaco uscente, Virginia Raggi, la grillina che sta tentando il bis.

Del Debbio introduce il servizio spiegando che “nelle periferie, anche rom, ringraziano a modo loro i politici. Abbiamo trovato una signora rom che fa un ringraziamento particolare, singolare ai politici”. O meglio, un ringraziamento particolare proprio alla sindachessa con le cinque stelle.

E così ecco nel servizio la signora rom, la quale prima punta il dito: “Non mi danno lavoro sindaci e politici. Per questo rubo, io non sono onesta. Rubo per mantenermi e vado avanti: vestiti, scarpe, soldi, quello che mi capita. Dentro alle case? No, per strada. Mi hanno arrestato ma mi rilasciano, lo sanno tutti. Mi hanno arrestato milioni, miliardi“, confessa candidamente.

Dunque riprende: “Di politici qui ne vengono milioni e miliardi, tutti razzisti contro i rom. Anche Virginia Raggi? No, la Raggi no. La ringraziamo che non va contro i rom: dà case popolari, aiuta i rom. Ringraziamo la Raggi: unica lei per Roma, numero uno a Roma”, conclude la signora rom. Insomma, dopo aver ammesso di rubare e di essere quasi impunita, un bel “grazie” alla sindaca grillina. Un “grazie” di cui, supponiamo, Virginia Raggi avrebbe fatto volentieri a meno. liberoquotidiano.it

Condividi