Fontana “Green pass è strumento di libertà, non di oppressione”

“ritengo che il Green Pass sia uno strumento di libertà non di oppressione”. E’ il pensiero del presidente della Regione Lombardia

attilio fontana

“Il Green pass? Ho già detto tante volte che ritengo che per i lombardi, visto che siamo così vaccinati, sia un problema secondario. Il vaccino ci tutela certo più di un attestato. E comunque ritengo che il Green Pass sia uno strumento di libertà non di oppressione“. E’ il pensiero del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, espresso in un’intervista al quotidiano “La Stampa”.

“Va utilizzato per fare le cose che finora erano impedite – sottolinea -. Prima la partita non potevamo andarla a vedere, ora con il Green pass si può, per esempio. Al posto di tante limitazioni che abbiamo vissuto finora adesso c’è questa possibilità. Mi sembra un’opportunità. Borghi ha votato contro? Mi sembra che il problema sia rientrato. E poi più che votare contro ha votato un emendamento di FdI. Secondo me non è stato uno strappo, ma solo un mezzo attraverso il quale accedere alla discussione parlamentare. Un mezzo per discutere democraticamente. E un modo per evitare la fiducia ma al tempo stesso porre delle questioni”. (ITALPRESS)

Condividi