Green pass in caserma, segretario sindacato Polizia mangia su tavolino da campeggio

segretario provinciale Gorizia

Il Green Pass è obbligatorio per accedere ai locali mensa di tutte le aziende. Il sindacato di polizia Lo Scudo di Gorizia denuncia la situazione che si è venuta a creare in seguito all’introduzione del provvedimento obbligatorio.

Il segretario provinciale Mario De Marco quest’oggi si è recato alla caserma di Polizia Massarelli per mangiare nella mensa locale, ma poiché sprovvisto di Green Pass non ha potuto accedere ai locali. Lo scrive www.ilfriuli.it
Gli è stato consegnato il pranzo all’interno di un sacchetto per il consumo ‘da asporto’, all’esterno della struttura. De Marco, allora, nel parcheggio ha allestito uno spazio per il pranzo, seduto su un tavolino da campeggio che aveva ancora in auto.

Green pass in caserma, la discriminazione

Nei giorni scorsi la segreteria – si legge in una nota ufficiale – ha inviato al Questore una richiesta per l’uso dei ticket restaurant per non discriminare i colleghi sprovvisti di Green Pass, ritenendo ingiusto che alcuni non potessero accedere alla mensa, costretti a mangiare in piedi e fuori dall’edificio.

Secondo il segretario De Marco, “la mensa dovrebbe essere un punto di aggregazione in ogni azienda, ritenendo indegno per un Paese civile lasciare un lavoratore costretto a mangiare fuori seduto sugli scalini” e chiede pertanto “che venga almeno innalzata una tettoia nel cortile interno, provvista anche di ‘funghi’ per il riscaldamento invernale”.

Condividi