Biden invia 5000 soldati in Afghanistan e accusa Trump

biden afghanistan

Nell’Afghanistan investito anche oggi dall’avanzata dei talebani, con news in aggiornamento continuo, arriveranno altri 5.000 soldati Usa. Il presidente americano Joe Biden ha annunciato il dispiegamento di altri 5.000 soldati “per assicurarci di poter garantire un ritiro ordinato e sicuro del personale statunitense e di altro personale alleato e un’evacuazione ordinata e sicura degli afghani che hanno aiutato le nostre truppe durante la nostra missione, oltre a quelli particolarmente a rischio per l’avanzata talebana”.

Biden sta anche annunciando una serie di azioni dirette a garantire una de-escalation nel paese. Tra queste, quella rivolta alla comunità di intelligence “perché garantisca che manterremo la capacità e la vigilanza per affrontare future minacce terroristiche dall’Afghanistan“, l’incarico al Segretario di Stato Tony Blinken di sostenere il presidente afghano Ashraf Ghani, e il messaggio ai rappresentanti dei talebani a Doha “per cui qualsiasi azione da parte loro sul campo in Afghanistan, che metta a rischio il personale statunitense o la nostra missione lì, sarà accolta con una risposta militare rapida e forte”.

Biden invia 5000 soldati in Afghanistan e accusa Trump

“Quando ho assunto l’incarico ho ereditato un accordo definito dal mio predecessore – che ha invitato i talebani a discutere a Camp David alla vigilia dell’11 settembre 2019 – che ha lasciato i talebani nella posizione militarmente più forte dal 2001 e ha imposto la scadenza del primo maggio 2021″ il ritiro delle forze statunitensi”, le parole di Biden riferite alle azioni di Donald Trump.

“Poco prima di lasciare l’incarico”, Trump “ha anche portato le forze statunitensi a sole 2.500 unitàd. Pertanto, quando sono diventato presidente, ho dovuto affrontare una scelta: proseguire secondo l’accordo, con una breve proroga per la partenza in sicurezza delle nostre forze e delle forze dei nostri alleati, o aumentare la nostra presenza e inviare più truppe americane a combattere ancora una volta in un conflitto civile di un altro paese. Sono stato il quarto presidente in carica durante la presenza di truppe americane in Afghanistan: due repubblicani, due democratici. Non vorrei, e non lo farò, passare questa guerra a un quinto”.  adnkronos

”Combattenti talebani in posa con armi statunitensi in una base che hanno appena catturato facilmente. Questo è ciò per cui abbiamo speso un trilione di dollari!”

Condividi