Attacco “hacker” regione Lazio? Leggerezza di aprire una mail privata

lamorgese regione lazio

“Agire con urgenza per elevare il livello di sicurezza, la resilienza dei sistemi informatici e l’istruzione degli operatori”. E’ quanto emerso dall’audizione della ministra dell’Interno Luciano Lamorgese al Copasir, dedicata in avvio al “grave attacco cibernetico al sito della Regione Lazio”. Con una nota, il presidente del Copasir, il Comitato per la Sicurezza della Repubblica, senatore Adolfo Urso, ha fatto sapere di aver “audito oggi il ministro dell’Interno, prefetto Luciana Lamorgese, sull’attività del dicastero nel campo della sicurezza nazionale.

 Attacco regione Lazio, una mail privata

“Una leggerezza” che ha messo in luce “la vulnerabilità del sistema, che si è rivelato poco sofisticato”. E’ quanto emerge, secondo quanto apprende LaPresse in merito all’audizione del ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, al Copasir. Il ministro avrebbe evidenziato come l’evento sia scaturito, nella sua gravità, da una semplice apertura di una mail privata, procedura che in questi casi indebolisce l’intero impianto di sicurezza.

Attacco hacker Regione Lazio, l’esperto Ghioni: “Ma quale terrorismo?”

La titolare del Viminale non è andata nello specifico “essendo ancora in corso e nella fase iniziale, le indagini”, anche perché l’aspetto tecnico sarà affrontato – viene spiegato – nel corso dell’audizione con il Direttore generale del Dis. La portata dell’attacco è ancora tutta da definire, così come le ripercussioni sugli altri servizi pubblici e per questo il presidente del Copasir Adolfo Urso ha convocato il direttore del Dis Elisabetta Belloni per avere un quadro più ampio e dettagliato della situazione. L’audizione è fissata per mercoledì pomeriggio. www.rainews.it

Condividi