Crisi degli oppioidi, case farmaceutiche patteggiano 26 miliardi di dollari

farmaci oppioidi

26 miliardi di dollari. Una somma record che quattro case farmaceutiche statunitensi hanno accettato di sborsare come patteggiamento per il loro ruolo nella “crisi degli oppioidi”. A darne notizia il procuratore generale di New York, Letitia James.

Le aziende coinvolte sono McKesson, Cardinal Health, Amerisource Bergen e Johnson & Johnson. Il patteggiamento chiude circa 4 mila cause federali intentate per il decesso di pazienti ai quali erano stati prescritti con troppa disinvoltura farmaci che li hanno condotto alla dipendenza e poi alla morte. La “crisi degli oppioidi” ha causato oltre mezzo milione di morti negli Stati Uniti negli ultimi vent’anni.  www.rainews.it

Condividi