Variante Delta, ministro Israele: non sappiamo quanto il vaccino aiuti

variante delta israele

L’efficacia del vaccino Pfizer contro la variante Delta è “più debole” di quanto sperassero i funzionari sanitari. Ad affermarlo il primo ministro israeliano Naftali Bennett che ha aggiunto: “Non sappiamo esattamente fino a che punto il vaccino aiuti, ma (l’efficacia) è significativamente inferiore“.

Il primo ministro si legge sul ‘Jerusalem Post’ ha tenuto una riunione con i massimi funzionari sanitari e il ministro per discutere i prossimi passi per la gestione del virus alla luce dei numeri in Israele (855 casi venerdì) e ha sottolineato come la mutazione Delta stia facendo “un balzo in avanti in tutto il mondo, anche in paesi vaccinati come la Gran Bretagna, Israele e Stati Uniti”.

Leggi anche
Covid, picco di contagi in Israele: il 53% erano vaccinati o guariti

“In Gran Bretagna,- ha detto Bennett – negli ultimi giorni, abbiamo assistito a un aumento del numero di bambini che vengono ricoverati in ospedale su base giornaliera. Questo è uno sviluppo di cui siamo consapevoli: lo stiamo affrontando in modo razionale e responsabile”.

Il numero più alto di casi di coronavirus da marzo è stato diagnosticato giovedì, con l’1,52% dei test che sono risultati positivi, ha affermato il ministero della Salute in un annuncio di venerdì. adnkronos

Condividi