Covid, picco di contagi in Israele: il 53% erano vaccinati o guariti

risalgono i contagi in israele

Sono 732 i nuovi casi di coronavirus registrati in Israele nelle ultime 24 ore, il numero più alto registrato nella nuova ondata di contagi e il numero maggiore di positivi da marzo. Lo rende noto il ministero della Sanità israeliano, spiegando che 47 persone versano in gravi condizioni.

Picco di contagi in Israele

Il Jerusalem Post sottolinea come circa il 53% dei nuovi casi erano vaccinati o pazienti che erano stati contagiati ed erano guariti dal Covid-19.

Sotto accusa la variante Delta, identificata per la prima volta in India e ora responsabile del 90% dei nuovi casi in Israele. adnkronos

Leggi anche
Covid, Iss: ‘i 4 vaccini approvati proteggono da tutte le varianti’……

varianti colpa dei vaccini

Condividi