Germania, attacco hacker in Sassonia: amministrazione paralizzata

attacco hacker in Sassonia
Catastrofe informatica in Germania: hacker paralizza l’amministrazione in Sassonia Anhalt. Un attacco hacker ai server del circondario di Anhalt-Bitterfeld, in Sassonia-Anhalt, ha completamente paralizzato l’amministrazione. Per poter reagire più rapidamente è stata dichiarata una situazione di “catastrofe informatica” e del resto una cosa simile non era mai successa prima, in Germania. In seguito al danno causato, per intenderci, non possono più essere pagate le prestazioni sociali di cui hanno diritto i cittadini.

L’attacco hacker in Sassonia

ha avuto luogo martedì 6 luglio e la situazione è grave al punto che l’amministrazione dovrà smettere di lavorare per quasi due settimane. “Siamo praticamente e completamente paralizzati e questo continuerà anche per la prossima settimana” ha dichiarato un portavoce.

Criptato un numero imprecisato di file

Intanto sono partite le indagini. L’unica cosa nota è che diversi server siano stati infettati da una fonte ancora sconosciuta e che un numero ancora imprecisato di file sia stato criptato. Per evitare una possibile fuoriuscita di dati sensibili, e cioè che al danno già causato sia aggiunga un grave pregiudizio per la privacy collettiva, tutti i sistemi principali sono stati scollegati dalla rete.

L’Ufficio Federale per la Sicurezza Informatica (BSI) ha dichiarato sabato che anche altri comuni tedeschi hanno subito attacchi, “ma nessuno che abbia portato a una dichiarazione di avvenuta catastrofe informatica”. Come riportato anche dal quotidiano tedesco die Welt, negli ultimi mesi c’è stato inoltre un consistente aumento di attacchi hacker ai danni di istituzioni pubbliche e private. Tra queste, diversi aziende mediche e persino la Uni-Klinik di Düsseldorf.

Alla base del gesto, probabilmente un ricatto

Ambienti vicini alla sicurezza sospettano che alla base del gesto ci sia, ancora una volta, un caso di ricatto. In questi casi, i cybercriminali criptano i dati e si dispongono a rilasciarli solo dopo il pagamento di una somma di denaro.

Critiche sulle infrastrutture informatiche dei comuni

Insieme allo sconcerto, arrivano intanto critiche relative al fatto che le infrastrutture informatiche dei piccoli comuni tedeschi abbiano software e hardware obsoleti e  dipartimenti IT quasi inesistenti e siano quindi particolarmente vulnerabili rispetto a possibili attacchi informatici, cosa che invece non accade nel caso del governo federale o grandi enti privati.

IlMitte.comalmanews24.it

Condividi