Tribunale di Firenze assolve Maiorano, il grande accusatore di Renzi: critiche legittime

Tribunale di Firenze assolve Maiorano

di Antonio Amorosi – Che è successo, avvocato? Lei difendeva il dipendente del Comune di Firenze Alessandro Maiorano che accusava l’ex Premier Matteo Renzi di aver fondato la sua scalata politica su spese improprie, all’epoca in cui guidava la Provincia di Firenze (2004-2009). Il processo nasce da una querela presentata da Renzi nel 2013, 7 anni fa…

Tribunale di Firenze assolve Maiorano

Sì e il processo si è concluso oggi con l’assoluzione con formula piena per Maiorano, accusato di diffamazione aggravata nei confronti di Renzi. Il mio assistito lo criticava legittimamente per l’utilizzo improprio, per finalità diverse da quelle istituzionale, di denaro pubblico. E’ una sentenza importante perché in cinquant’anni di professione non ho mai visto un processo come questo

In che senso?
Si è tentato di far passare Alessandro Maiorano per pazzo

Come?
È la prima volta che mi capita in un processo per diffamazione che un imputato sia sottoposto a perizia psichiatrica per capire se è capace di intendere e di volere

E cosa dice la perizia?
Dice che Maiorano è perfettamente capace di intendere e di volere ma che potrebbe ancora troppo pericolosamente criticare il potere politico. Da non crederci. Si voleva sapere se Maiorano doveva essere ulteriormente seguito nel percorso della sua vita perché può tornare a criticare il potere politico. Si voleva censurare un cittadino che critica come la politica spende i soldi pubblici

Ah…
Negli anni siamo stati impediti dall’esercitare qualsiasi attività difensiva. Per fortuna è intervenuta la sentenza della dottoressa giudice Bonelli, del tribunale di Firenze, che ha assolto con formula piena il mio assistito perché ha correttamente esercitato il diritto di critica…. anche se in luoghi come Firenze è difficile…

Che farete ora?
Aspetteremo le motivazioni. Mi auguro che Renzi si renda conto che è un cittadino come tutti gli altri, e anche un cittadino più importanti degli altri perché manovra denaro pubblico. Come per tutti gli altri politici ci sono i cittadini e i giornalisti che si fanno domande. Che si chiedono come abbia raccolto quel denaro e come lo abbia utilizzato

Si è dovuto aspettare 7 anni…
Si ma questa è una sentenza che ci dà un minimo di speranza e la possibilità di capire che si può criticare il potere, legittimamente. Devo dare atto al tribunale di Firenze, in particolare al giudice Bonelli. È stata veramente ineccepibile perché ha consentito a tutti di dire tutto. In questo Paese si mette in discussione il diritto di criticare i potenti ma la sentenza fa giustizia

Le critiche di Maiorano erano molte significative
Ma corrette. E’ molto importante sapere che è legittimo criticare chi usa i nostri soldi e fa politica, anche se durante questi anni ne ho viste di tutti i colori.

www.affaritaliani.it

Condividi