Draghi: 7 miliardi per la parità di genere

Mario Draghi fa il premier per volontariato

7 miliardi per la parità di genere – “Il nostro obiettivo in Italia è quello di investire, entro il 2026, almeno 7 miliardi di euro per la promozione dell’uguaglianza di genere”. Lo rimarca il premier Mario Draghi, intervenendo con un videomessaggio al ‘Women Political Leaders Summit 2021’.

Integratori alimentari Free Health Academy

Istat: 5,6 milioni di italiani in povertà assoluta

“Siamo determinati ad aumentare il numero di ragazze e donne che scelgono di studiare le discipline tecnico-scientifiche – prosegue il presidente del Consiglio – Vogliamo ampliare i servizi di prima infanzia e di istruzione primaria in modo tale da poter aiutare le mamme lavoratrici. Stanzieremo fondi a sostegno dell’imprenditoria femminile e provvederemo ad introdurre una clausola di condizionalità per fare in modo che le imprese assumano più donne”.

“Durante la pandemia, le donne hanno perso il lavoro più velocemente rispetto agli uomini. I lockdown hanno determinato la chiusura delle scuole e degli asili nido, con pesanti ripercussioni per le donne. C’è stato un aumento del divario tra uomini e donne a livello globale, soprattutto per quanto riguarda la partecipazione delle donne alla vita politica. Al ritmo attuale, non arriveremo alla parità di genere nelle cariche ministeriali prima del 2077”. adnkronos

Draghi: “priorità globale è la riduzione delle disuguaglianze di genere”.
E sapete perchè? Perchè le donne devono partecipare al MERCATO del lavoro.

Condividi