Seconda dose, in Lombardia mix vaccini dal 17 giugno

Seconda dose di vaccino dal 17 giugno in Lombardia per chi ha ricevuto la prima dose di AstraZeneca. “I richiami di Astrazeneca interessati dalla vaccinazione eterologa e sospesi nel periodo 12-16 giugno, verranno effettuati a partire dal 17 giugno e si andranno a sommare ai richiami già previsti in quel periodo”, comunica in una nota la direzione generale Welfare.

Il passo viene compiuto nel quadro caratterizzato dallo stop al vaccino AstraZeneca agli under 60, come stabilito dalla circolare del ministero della Salute, dopo rari casi di trombosi. Come è noto, come seconda dose -agli under 60 che hanno ricevuto la prima somministrazione di AstraZeneca- viene riservato un vaccino tra Pfizer e Moderna.

Seconda dose con Moderna

“Allo stesso tempo -prosegue la nota- i richiami con il vaccino Moderna previsti dal 21 giugno al 30 giugno (circa 80mila) vengono spostati in avanti di una settimana. Il richiamo sarà fatto cioè 42 giorni dopo la somministrazione invece degli attuali 35. Il criterio adottato è stato quello di non penalizzare in alcun modo tutti i cittadini lombardi che si erano già prenotati per ricevere la prima dose”.

morti dopo il vaccino

Queste decisioni, al momento, sono valide per il mese di giugno. “Nulla cambia invece -conclude la nota- per i richiami delle persone over 60 vaccinate in prima dose con Astrazeneca. Come da indicazioni del ministero della Salute e di Aifa, infatti, il richiamo sarà effettuato con lo stesso vaccino. Tutte le persone interessate da queste modifiche saranno avvisate con sms”. La dg Welfare ricorda invece che il vaccino da usare preferibilmente nei soggetti con più di 60 anni è quello a vettore virale (Astrazeneca o Janssen). adnkronos

Condividi