Islam in Italia: “le donne vanno picchiate con bastoni come questo”

pakistana scomparsa Saman Habbas matrimonio combinato

A Dritto e Rovescio programma condotto da Paolo Del Debbio e in onda su Rete 4 si parla di Islam. In particolare, in relazione alla scomparsa della ragazza 18enne Saman Abbas, sparita a Reggio Emilia dopo essersi opposta a un matrimonio combinato deciso dai genitori. Durante la trasmissione, viene mandato in onda un servizio che riporta le testimonianze di alcuni musulmani. “La donna deve essere picchiata con un bastoncino come questo” si sente dire un uomo subito all’inizio del servizio, mostrando al contempo un piccolo bacco alle telecamere. Segue un altro musulmano che spiega che la donna possa essere picchiata solo con determinati bastoni.

“Secondo me non la dovresti picchiare e basta”, interviene l’inviato. “La donna fa tanti sbagli con il marito, quando ti arriva un pugno è come se fosse un cartellino giallo, così capisce di essere arrivata al limite” afferma un altro uomo ancora. “Se i genitori dicono che devi sposare un uomo, tu devi sposare quello?” chiede la reporter a un commesso musulmano di un negozio di alimentari. “Sì. I genitori vanno sempre rispettati” risponde lui senza fronzoli. “E quindi la donna è sottomessa all’uomo?” chiede l’inviata. “Sì, giusto” replica il commesso, aggiungendo che la “donna deve essere più piccola. Se è più piccola ti rispetta sempre”.

Islam in Italia, la vicenda di Saman

La giornalista spiega poi la triste vicenda di Saman Abbas a un altro intervistato, raccontando di come Saman abbia denunciato i propri genitori, per evitare di sposare l’uomo che loro avevano per lei designato come marito. “Questo è un peccato” risponde l’interlocutore “Questo non va bene”. Le affermazioni dell’ultimo uomo intervistato fanno venire i brividi: “La donna deve stare in casa e pregare con il bambino. Quando ha bisogno di uscire, deve farlo con il marito. Non deve mai uscire sola. Libertà sì, però senza uscire” afferma l’uomo dal volto oscurato.

“Lei ha il coraggio di dire che l’Islam non c’entra niente?” prende subito la parola Giuseppe Cruciani una volta terminato il servizio. “Noi naturalmente dobbiamo combattere l’ignoranza” risponde in leggera difficoltà Sami Salem, Imam della Moschea della Magliana a Roma. “C’è una differenza se noi siamo contro i casi individuali, oppure se siamo contro l’Islam” dice Salem. “L’Islam è un metodo, un messaggio di dio. Come il Corano è il libro dei musulmani” conclude l’Imam di Roma. www.liberoquotidiano.it

Condividi

 

One thought on “Islam in Italia: “le donne vanno picchiate con bastoni come questo”

  1. Fuori come dei balconi.
    Ma le femministe si sentono molto poco.
    Povere donne cresciute nell’islam.

Comments are closed.