Prodi sostiene Letta: “tassa di successione è cosa di buon senso”

Enrico Letta Romano Prodi

Tassa di successione, Prodi: “Ho letto con cura quello che ha scritto Letta” sulla tassa di successione: “è una cosa di buon senso. In una situazione di disparità come c’è, un minimo di imposizione delle tasse di eredità si dovrà porre. Lo hanno posto tutti i Paesi a partire dagli Stati Uniti. Questo è stato strumentalizzato come se avesse detto un’eresia, però io vedo tanta tempesta senza ragione perché la tempesta sia nata”. Lo ha affermato Romano Prodi, ospite di ‘e-venti’ su Sky Tg24.

Giulio Sapelli contro Enrico Letta: “Tassa di successione? Pd spinto dall’ignoranza”

“Io credo” che Next generation Eu “sia un punto di partenza e che ci saranno altri passi per la condivisione del debito, per titoli di credito comune, ormai abbiamo cominciato una storia diversa”. Lo ha affermato Romano Prodi.

“Al patto di stabilità non si ritorna. Quando l’ho definito stupido ho avuto grane terribili, perché ero presidente della Commissione, ma mi rifacevo ai miei studi. Ci sono anni in cui ci vuole un grande deficit e anni in cui ci vuole un grande attivo, nessuna regola matematica può essere messa. La politica è una cosa seria, non una formula matematica, ridurla di nuovo a formula matematica sarà impossibile”. Lo ha affermato Romano Prodi, ospite di ‘e-venti’ su Sky Tg24. (adnkronos)

Condividi