Covid, GB: aumentano i contagi nonostante il vaccino “è la variante indiana”

Vaccini GB milioni di vaccinati

La variante indiana in Inghilterra sta facendo di nuovo aumentare i contagi di coronavirus, anche tra i vaccinati con una sola dose. A lanciare l’allarme è Roberto Burioni in un post su Twitter: “La situazione in Uk sta peggiorando, a causa della variante ‘indiana’ che si diffonde con particolare intensità tra i non vaccinati e i vaccinati con una sola dose (pessima idea). Fortunatamente l’efficacia della vaccinazione completa (mRna) sembra mantenuta”, scrive il docente dell’università Vita-Salute San Raffaele di Milano, che pubblica anche i dati sull’aumento del 48% dalla scorsa settimana dei nuovi casi di coronavirus nel Regno Unito.

Aumentano i contagi nonostante il vaccino

La preoccupazione di Burioni è condivisa da altri esperti in Italia, a cominciare da Maria Rita Gismondo. “Attenzione a quello che sta succedendo in Inghilterra, dove stanno nuovamente aumentando i contagi dovuti alla variante indiana”, dice all’Adnkronos Salute la direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano, secondo cui questa è la riprova del fatto che “il nostro futuro è ancora incerto”.

Covid, Oms: i vaccini sono efficaci contro tutte le varianti

Se alcuni già prospettano un’immunità di gregge raggiungibile a breve, secondo la scienziata “con gli attuali vaccini non si può parlare di immunità di gregge“, perché non è questo lo scopo che si prefiggono: “Confidiamo nell’attività dei vaccini – precisa Gismondo – perché grazie ai vaccini saremo certi di poter proteggere da forme gravi di Covid-19 grave i fragili: l’obiettivo è questo”, ma “il virus continuerà a circolare. Ovviamente, più si vaccina, meno circola e meno muta”. adnkronos

Covid, vaccini e varianti: che cosa ha detto Montagnier

Il Premio Nobel francese ha rilasciato una nuova intervista, in cui ha dichiarato che il programma di vaccinazione contro il coronavirus «è un errore inaccettabile». Secondo Montagnier, infatti, è proprio la vaccinazione che starebbe provocando le varianti.

Montagnier, la curva della vaccinazione è seguita dalla curva dei decessi

«Gli anticorpi creati dal vaccino costringono il virus a trovare nuove soluzioni, quindi le varianti sarebbero il risultato della vaccinazione stessa», riassume Amodeo. «Secondo Montagnier, gli epidemiologi tacciono su un fenomeno che conoscono bene, noto come “Antibody-Dependent Enhancement”, cioè: potenziamento dipendente dagli anticorpi. Che significa? Che questi anticorpi favoriscono una certa infezione. Per Montagnier, la tendenza sta avvenendo in ogni paese dove la curva della vaccinazione è seguita dalla curva dei decessi».

Lo stesso Montagnier annuncia che sta conducendo esperimenti sui pazienti che sono stati infettati dal coronavirus dopo aver ottenuto il vaccino: in questo modo, sostiene, dimostrerà che proprio loro stanno creando varianti resistenti al vaccino.

Condividi