Facebook rimuove censura su origine del coronavirus in laboratorio

origine del coronavirus in laboratorio wuhan

Facebook rimuove la censura sull’origine del coronavirus in laboratorio – “Alla luce delle indagini in corso sull’origine del Covid e dopo consultazioni con i nostri esperti di salute pubblica, non rimuoveremo più dalle nostre piattaforme le affermazioni che il Covid è stato generato in laboratorio”, ha dichiarato un portavoce di Facebook spiegando al giornale politico The Hill la decisione del social media di interrompere la misura che vietava la pubblicazione di post in cui si speculava sull’origine della pandemia, compresa quella che sia stata provocata da un incidente in laboratorio.

“Stiamo continuando a lavorare con gli esperti per mantenerci al passo con la natura in evoluzione della pandemia e aggiornare regolarmente le nostre politiche man mano che emergono nuovi fatti e tendenze”, ha aggiunto il portavoce di Facebook che lo scorso dicembre ha annunciato che avrebbe preso di mira i post contenenti disinformazioni riguardo al Covid.

La decisione annunciata da Facebook segue le dichiarazioni del presidente Joe Biden, che ha annunciato di aver chiesto all’intelligence di “raddoppiare gli sforzi” per arrivare entro 90 giorni ad una “conclusione definitiva” riguardo all’origine del virus. Nel frattempo il Senato ha approvato la legge che impone all’intelligence di declassificare, sempre entro 90 giorni, tutte le informazioni relative all’origine del virus, in particolare sul ruolo della Cina.

Vaccini, “fact-checkers di facebook finanziati dalle case farmaceutiche”

Nel mezzo del riacceso dibattito nazionale sulla possibilità che il coronavirus sia stato originato in un laboratorio cinese, il Senato americano ha approvato la legge per la declassificazione delle informazioni relative all’origine del Covid. Presentata da due senatori repubblicani, la legge prescrive che il direttore della National Intelligence entro 90 giorni autorizzi la divulgazione di “ogni possibile informazione relativa al potenziale collegamento tra l’istituto di virologia di Wuhan e l’origine del coronavirus”.

facebook

Origine del coronavirus in laboratorio?

“Il popolo americano ha il diritto di essere informato sulle origini del Covid – ha detto in aula uno dei senatori sponsor della legge Josh Hawley, grande alleato di Donald Trump al Congresso – hanno il diritto di sapere come questa terribile pandemia abbia devastato il mondo ed il nostro Paese, come sia iniziata e quale sia il ruolo della Cina”.

La legge chiede in particolare che vengano divulgate le informazioni riguardo all’attività del laboratorio di Wuhan, dei programmi di ricerca per l’esercito cinese e le notizie relative ai ricercatori cinesi che sarebbero stati ricoverati nell’autunno del 2019 con sintomi riconducibili al Covid, secondo quanto rivelato dai media americani nei giorni scorsi. Biden ha ordinato una conclusione definitiva sull’origine della pandemia, determinando se sia stata provocata naturalmente – ovvero dalla trasmissione del virus dagli animali all’uomo – o se sia stata il risultato di un incidente di laboratorio. – http://www.rainews.it

Condividi