Fca, a rischio migliaia di posti lavoro. Mainstream muto

di Radio Radio TV – In queste ore c’è una notizia che la dice lunga su cosa succede nel nostro paese. Stellantis, cioè l’ex FCA, l’ex Fiat, ha dato notizia che sta chiudendo tutti i concessionari piccoli e medi perché con la fusione con il gruppo PSAPeugeot vuole riorganizzare tutta la rete italiana costruendo dei grandi concessionari con addirittura i 12 marchi, non i 12 tipi di automobili.

Cosa accadrà? Che i piccoli concessionari italiani falliranno e ci saranno decine di migliaia di posti di lavoro in meno. Questo dopo che hanno spostato la produzione della city car in Polonia, la sede legale in Olanda e che hanno avuto 6,3 miliardi di euro senza condizionalità dal Governo italiano, cioè da tutti noi. E sono stati tutti d’accordo: da sinistra a destra passando per il Movimento 5 Stelle, nessuno dice nulla. Insomma, sono riusciti a compiere un capolavoro.

Un capolavoro che viene anche tenuto nascosto, perché Stellantis si è assicurato di avere la stampa: non solo Il Secolo XIX, ma ha anche acquisito Repubblica, Huffington Post e tanti altri giornali che di queste notizie non danno alcuna traccia. Questa è la democrazia in Italia. Fatevi due conti.

Condividi