Violenta lite tra stranieri, panico sul bus a Roma

violenta lite sul bus

Roma – Panico sul bus 64 in Centro a Roma dove è scoppiata una violenta lite fra due uomini. Da qui la fuga in strada degli altri passeggeri mentre i due contendenti se le davano di santa ragione a bordo del mezzo pubblico. I fatti sono accaduti nel pomeriggio di mercoledì con l’autista Atac poi costretto ad interrompere la corsa in largo di Torre Argentina con l’autobus fermo per oltre un’ora.

Gli attimi di apprensione hanno cominciato a prendere corpo quando due passeggeri che si trovavano a bordo del bus che collega la stazione Termini a San Pietro hanno iniziato a litigare per futili motivi. Dalle parole i due sono passati ai fatti dando vita ad una violenta lite davanti gli occhi delle altre persone che si trovavano sull’autobus dell’Atac.

Violenta lite, chiesto intervento dei carabinieri

Da qui la fuga in strada con l’autista del mezzo che, dopo aver fermato il bus, ha richiesto l’intervento di una pattuglia di carabinieri della stazione Roma Piazza Venezia in servizio di controllo nel territorio. Intervenuti a Torre Argentina i militari hanno trovato i due contendenti che si picchiavano sul bus.

Bloccati non senza difficoltà sono stati identificati in un cittadino indiano di 28 anni ed un uomo nato in Bangladesh di 52 anni. Ad avere la peggio il bengalese, colpito violentemente al volto dal rivale. Accompaganto all’ospedale Santo Spirito l’uomo ha rifiutato le cure del personale medico. I due sono stati denunciati a piede libero per interruzione di pubblico servizio. Ferma dalle 16:15, la linea del bus ha ripreso il servizio dopo oltre un’ora di stop, intorno alle 17:30 circa.

https://www.romatoday.it

Condividi