Coronavirus, Usa: «Da 6 anni la Cina prepara la terza guerra mondiale con armi biologiche”

laboratorio wuhan armi biologiche

Gli scienziati cinesi «si stanno preparando per una terza guerra mondiale combattuta con armi biologiche e genetiche incluso il coronavirus»: succede da sei anni circa. Lo rivela un documento ottenuto dagli investigatori statunitensi. La prova che Pechino ha considerato il potenziale militare dei Covid-19 dal 2015 ha sollevato nuovi timori sull’esplosione della pandemia.

Armi biologiche pericolose

Il deputato Tom Tugendhat, presidente della commissione per gli affari esteri, ha dichiarato: «Questo documento solleva grandi preoccupazioni. Anche sotto i controlli più stretti queste armi biologiche sono pericolose».
L’esperto di armi chimiche Hamish de Bretton-Gordon ha fatto sapere: «La Cina ha aggirato i regolamenti e ha evitato di sorvegliare i suoi laboratori dove potrebbe aver avuto luogo tale sperimentazione».

La rivelazione tratta dal libro “What Really Happened in Wuhan” è stata riportata ieri su The Australian. Il documento, New Species of Man-Made Viruses as Genetic Bioweapons, afferma: «La nuova capacità di congelare i microrganismi ha reso possibile immagazzinare agenti biologici e aerosolizzarli durante gli attacchi».

Sono stati 18 autori che lavoravano in laboratori “ad alto rischio”, dicono gli analisti. Le agenzie di intelligence sospettano che il Covid-19 possa essere il risultato di una fuga involontaria dal laboratorio di Wuhan. Ma ancora non ci sono prove che suggeriscano che sia stato rilasciato intenzionalmente.

messaggero.it

Condividi

 

2 thoughts on “Coronavirus, Usa: «Da 6 anni la Cina prepara la terza guerra mondiale con armi biologiche”

  1. Su “finanzainchiaro”, segnalato articolo in merito: Panorama 12/06/2013 daniela mattalia pag.48, merita di conoscerlo.

  2. Notizie terrificanti, gia’. Non troppo diverse dal flaconcino di “Anthrax” presentato da Colin Powell alle Nazioni Unite…

Comments are closed.