UE, Dombrovskis: cambiare lavoro invece di tutelare quello che c’è

Dombrovskis

Il vicepresidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis è intervenuto per sollecitare i governi a passare “gradualmente” con la ripresa economica dalla difesa dei posti di lavoro esistenti a politiche del lavoro attive per accompagnare le transizioni verde e digitale. Che significa cambiare posto di lavoro, piuttosto che difendere quello che c’è.

Secondo Dombrovskis “le trasformazioni delle nostre economie avranno successo solo se saranno socialmente accettabili, bisognerà mettere enfasi sul ridurre le disuguaglianze di redditi e proteggere e aggiustare il nostro mercato, adattandolo alla realtà”.

“Quando saremo fuori dalla crisi – ha detto durante un panel del Porto Social Summit – dovremo muoverci gradualmente dalle misure che proteggono i posti di lavoro verso politiche attive, per accompagnare le transizioni green e digitale”. http://www.rainews.it

Condividi