Covid, la variante indiana arriva in Europa

covid variante indiana

La variante indiana arriva in Ue. E il Belgio vuole fermare gli studenti stranieri. Gli occhi del mondo sono puntati da settimane sull’India, che sta facendo registrare un boom delle infezioni di Covid-19. La cosiddetta variante indiana, che sarebbe frutto di una doppia mutazione (o addirittuta tripla, secondo alcuni studiosi) colpisce anche i giovani in modo grave e sarebbe resistente ai vaccini attualmente in circolazione. Ecco perché il Belgio è in allerta massima da quando ha scoperto che nel suo territorio sono presenti almeno 20 persone affette da questa variante.

Si tratta di studenti indiani sbarcati nel Paese Ue per specializzarsi in infermieristica. “Sono arrivati ​​all’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi il 12 aprile”, hanno spiegato le autorità sanitarie belghe alla stampa. “Gli studenti erano tutti risultati negativi con un test PCR prima di partire per l’India e all’aeroporto di Parigi tutti erano risultati negativi con un test rapido”.

Come  si è diffusa la variante indiana

Da Parigi, il gruppo si è spostato nelle città belghe di Aalst e Leuven. Ed è qui che alcuni di loro hanno cominciato a manifestare i primi sintomi. I successivi test hanno accertato che 20 di loro erano affetti dalla nuova variante indiana.

Fortunatamente, per il momento nessuno degli studenti infettati è in condizioni critiche. Ma il Belgio, i cui centri universitari ospitano studenti di tutto il mondo, teme che i casi di “importazione” di varianti possano portare a una nuova ondata e compromettere la campagna di vaccinazione. Per questo, il ministro per l’Immigrazione, Sammy Mahdi, ha chiesto uno stop all’arrivo di studenti dai Paesi non-Ue. Il Belgio è il secondo Paese europeo a segnalare casi di variante indiana. Finora, in Europa, solo il Regno Unito aveva registrato la sua presenza.

https://europa.today.it

GINEVRA, 24 APR – Un primo caso della variante indiana del Covid-19 che sta contribuendo all’esplosione dell’epidemia in India è stato rilevato in Svizzera, ha annunciato oggi l’autorità sanitaria pubblica. “Il primo caso della variante indiana del Covid-19 è stato scoperto in Svizzera”, ha detto in un tweet l’Ufficio federale della sanità pubblica, aggiungendo che la variante del virus è stata trovata in una persona in transito in uno degli aeroporti del Paese.

ANSA).

Condividi