Michela Murgia contro le divise, asfaltata da Capitano Ultimo, generale Tricarico e Rita Dalla Chiesa

michela murgia

di Gabriele Alberti – Le “spiegazioni” Di Michela Murgia alla “Stampa” sulla sua avversione alle divise (“Fallimento della politica”) stanno peggiorando la sua situazione. Stritolata letteralmente, le sue parole non convincono, irritano. Parte in tromba la senatrice Roberta Pinotti, presidente della commissione Difesa. A proposito della divisa che tanto suscita risibile paura

Roberta Pinotti risponde a Michela Murgia: “La politica non ha abdicato, ha scelto” – ” Il generale Figliuolo è stato nominato commissario straordinario per l’emergenza Covid19, ma permane nel suo incarico di comandante della logistica dell’Esercito. Continua dunque ad usare la divisa perché svolge questo compito in quanto esponente delle Forze Armate, così come la usano i membri della Protezione civile e della Croce Rossa. Dunque, la politica non ha abdicato, ma ha scelto”.

Il generale Tricarico: “Non conosco Michela Murgia, ma conosco il suo partito…” –  reprimenda durissima, quella del generale Leonardo Tricarico, ex Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica militare. Dà dell’”incolta” alla scrittrice: “Preoccuparsi per una uniforme in plancia di comando fa parte dell’ incultura della difesa, purtroppo dominante in Italia”. Tra l’altro il generale dice di non conoscere Michela Murgia: “Conosco purtroppo il suo partito, di cui lei è certamente portabandiera ed emblema: una congenie di antropofagi e parricidi che non fanno che sbranarsi gli uni con gli altri appena qualcuno emerge. Oggi questo partito è quello che più di ogni altro porta la responsabilità della condizione disastrosa in cui versa il Paese”.

Il Pd ci considera “carne da canone” – “Ancora più offensivo – prosegue Tricarico parlando con l’Adnkronos- il plauso che quel partito riserva alle divise quando le stesse si incontrano per strada a presidio della loro sicurezza; o impiegati in compiti impropri a puntello di problemi cronici che loro non riescono o non vogliono risolvere. Insomma, bene i militari in condizioni emergenziali, ma come carne da cannone e manovalanza a basso prezzo, non in posti di responsabilità altrimenti la Birmania è vicina!”.

Michela Murgia, Rita Dalla Chiesa: “La gente non è con lei” – Rita Dalla Chiesa che è stata una delle prime ad intervenire nei giorni scorsi ritorna ancora sull’intervista della Murgia: “Raramente sono così dura, cerco di pesare ogni parola che dico. Su questa signora, ho perso la pazienza. Non posso accettare di pensare che uomini in divisa siano visti come persone che ‘fanno paura’; dei portatori di dittatura, mentre in realtà io li vedo – e non perché sia vissuta nelle caserme ma come cittadina – come persone pronte a proteggere il cittadino”.

“Ha paura della divisa chi ha qualcosa da nascondere”

“Se lei non ha mai visto immagini di terremoti, alluvioni, immagini di persone arrampicate in montagna salvate dai vigili del fuoco o dei carabinieri; se lei non ha mai visto immagini di uomini in divisa che sono vicini alla popolazione è un problema suo. Probabilmente deve andare da un oculista – attacca Rita Dalla Chiesa parlando con l’Adnkronos-. La conduttrice è netta sulla divisa portatrice di timore: “Non credo che condizioni nessuno se non sé stessa – scandisce -. La gente non è con lei. La gente ha capito benissimo che la figura del generale Figliuolo è una figura di alta istituzione. Ha paura chi ha qualcosa da nascondere“. In cauda venenum: “Di arroganza e di un certo tipo di frustrazione e di aggressività non abbiamo bisogno. Ci serve pacificazione, solidarietà”. E poi, “abbiamo accettato Arcuri e non accettiamo il generale Figliuolo? Ma stiamo scherzando?”…

Capitano Ultimo: “Le divise ricordano il sangue versato per il Paese…”

“Rispetto le idee di tutti, ma a me le divise ricordano il sangue versato per questo Paese. E dal sangue di quelle divise è nata questa Repubblica: questa Costituzione, che difenderemo fino alla fine”. A dirlo all’AdnKronos, replicando alle affermazioni di Michela Murgia, è il colonnello Sergio De Caprio, alias ‘Capitano Ultimo’. La Michela Murgia dovrebbe sotterrarsi…

secoloditalia.it

Condividi

 

2 thoughts on “Michela Murgia contro le divise, asfaltata da Capitano Ultimo, generale Tricarico e Rita Dalla Chiesa

  1. Come se fosse la divisa a fare il totalitario, fascista o altro -ista che sia… piuttosto:

    “Giuro di essere fedele alla Repubblica italiana, di osservarne la Costituzione e le leggi e di adempiere con disciplina ed onore tutti i doveri del mio stato per la difesa della Patria e la salvaguardia delle libere istituzioni”.

    Questo giuramento vuol dire che se si sospetta un colpo di stato, ovvero una infiltrazione ai vertici di interessi non solo stranieri ma anche contrari alla liberta’ del popolo, il che distingue una Res Publica, il militare DEVE difenderla.

Comments are closed.