Covid, caso di variante nigeriana in Valle d’Aosta

tamponi variante nigeriana

Individuato in Valle d’Aosta un caso di variante nigeriana di Covid. Lo rende noto l’Azienda Usl precisando che dalla refertazione di un test inviato all’istituto Zooprofilattico Sperimentale di Torino è emersa la presenza di una mutazione compatibile con la ‘Variante Nigeriana’ del virus Sars-CoV-2.

Il campione ‘sospetto’ sarebbe un soggetto maschio adulto residente nella Val d’Ayas, che stato segnalato dai medici di sanità pubblica e dal laboratorio analisi dell’Usl all’Istituto Zooprofilattico di Torino, che ha accertato la positività e la mutazione. Il paziente è stato immediatamente isolato a domicilio e il Dipartimento di Prevenzione ha provveduto ad attivare la ricerca dei contatti stretti, che sono stati posti in quarantena. Adnkronos

Covid, variante nigeriana diagnosticata in minore fuggito da centro di accoglienza

Un minorenne 16enne originario della Guinea si trova isolato nel reparto di malattie infettive del Policlinico di Messina. E’ il primo caso in Sicilia di variante nigeriana del Covid 19. Il minorenne africano, era ospite di un centro di accoglienza in Sicilia, dal quale era fuggito con un amico. Rintracciati dalla polizia, sono stati entrambi sottoposti a tamponi. Risultati entrambi positivi, ad uno di loro e’ stata diagnosticata la variante. adnkronos

Covid, Lamorgese: “Nessun rischio dall’arrivo dei migranti”

Condividi