“Bullismo e ipocrisia”, la Cina accusa la UE

Cina partner commerciale

PECHINO, 24 MAR – Pechino ha accusato l’Unione europea di “ipocrisia” dopo che le convocazioni reciproche degli ambasciatori in un crescente contenzioso sul trattamento degli uiguri e delle altre minoranze musulmane dello Xinjiang.
L’Ue si permette solo di diffamare e attaccare gli altri e persino di imporre in modo arbitrario sanzioni basate su false informazioni e bugie, ma non consente ai cinesi di rispondere o reagire”, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying.

“Questo di per sé è un doppio standard, una manifestazione di bullismo e ipocrisia”, ma “la parte cinese non ha paura dei guai e non sarà ricattata”. (ANSA).

Nel frattempo la Nato si esprime contro la Russia – Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha ufficialmente aperto la seconda giornata della ministeriale esteri a Bruxelles, annunciando che il tema sul tavolo è la Russia. “Oggi ne discutiamo insieme ai nostri partner, la Svezia, la Finlandia e la Ue con l’alto rappresentante Borrell”, ha detto il norvegese.

   “E’ importante che voi siate qui perché affrontiamo tutti la stessa sfida con la Russia e né la Nato né l’Ue hanno tutti gli strumenti per rispondere, ma insieme possiamo completarci a vicenda”, ha aggiunto Stoltenberg (ANSA)

Condividi