Business migranti, otto misure cautelari

Sono state eseguite otto misure cautelari – 3 arresti domiciliari e 5 divieti di esercitare attivita’ imprenditoriale – dalla Guardia di finanza di Cassino nei confronti otto soggetti gestori di Centri di accoglienza straordinaria (Cas) di cittadini stranieri tra le province di Frosinone e Caserta per numerosi illeciti.

All’interno dei Cas i migranti venivano fatti vivere in locali angusti e fatiscenti, senza l’adeguata assistenza sanitaria e culturale. Le accuse sono di truffa ai danni dello Stato, frode in pubbliche forniture, autoriciclaggio, emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.  Ansa

Condividi